Corso di Project Management per appalti costruzioni ospedaliero-sanitarie
25-26-27 marzo e 2-3 aprile 2020 25 Marzo 03 Aprile 2020, Milano - Ufficio IKN ITALY

Programma

I PRIMI TRE GIORNI


 PRIMO GIORNO


Conoscenze di contesto
L’importanza di un Project Management efficace per il raggiungimento degli obiettivi di un progetto.
Progetto: parole chiave. Overview sui processi di Project Management secondo le Norme UNI ISO 21500 ed UNI 11648.
Tipologie organizzative (funzionali, a progetto, a matrice). Program e Portfolio management e governance di progetti. Il Ciclo di vita e le fasi di un progetto. Esempi di progetti nelle organizzazioni nelle società di ingegneria, nelle imprese e nella P.A.
I gruppi di processi di Project Management: avvio, pianificazione, esecuzione, controllo e chiusura.
Il contesto e gli stakeholder. Case studies di analisi del contesto.
Strategie di progetto requisiti e obiettivi, criteri di valutazione per un progetto di successo. La figura del Project Manager responsabilità e abilità (esempi e casi reali nelle imprese e nella P.A.). Modelli di maturità di Project Management.


 SECONDO GIORNO


Conoscenze tecniche e metodologiche
Applicazioni nell’ambito della PA- settore ospedaliero.
Integrazione, ambito e deliverable di progetto (WBS). Tempi di progetto e schedulazione: attività, reticoli, cronoprogramma, Gantt, Critical Path Method e software disponibili. Case studies di cronoprogramma e WBS tratti da appalti pubblici nelle costruzioni.
Risorse di progetto: le attività, l’assegnazione dei ruoli e le risorse umane e i processi correlati. OBS, matrice delle responsabilità. Metodologie di pianificazione: fast track e crashing. Case studies.
Rischi e opportunità di progetto (identificazione, valutazione, allocazione e mitigazione, trasferimento e monitoraggio dei rischi di progetto), esempi di matrice dei rischi negli appalti pubblici e privati. Aspetti legali, contrattualistica, finanza e contenzioso: case studies.
Costi e qualità del progetto in funzione dei tempi. Project Control, la valutazione dell’avanzamento del progetto. Case studies.


 TERZO GIORNO


Conoscenze comportamentali
Gestione delle informazioni e della documentazione. Standard e normative.
Gestione delle comunicazioni. Importanza della comunicazione: art. 22 del D.Lgs 50/2016 “Trasparenza nella partecipazione di portatori di interessi e dibattito pubblico”.
Competenze e conoscenze comportamentali: leadership, orientamento al risultato, team building, team working, contenzioso, negoziazione, gestione dei conflitti, problem solving, etica.

Segue terzo giorno
Case studies e test di apprendimento finalizzati all’esame ISIPM-base per poter essere esentati dalla prima prova scritta dell’esame per la Certificazione di Project Manager presso Organismo di Certificazione accreditato da Accredia.


I SUCCESSIVI QUARTO E QUINTO GIORNO


 QUARTO GIORNO


La norma UNI ISO 21500: struttura della norma e contenuti, analisi dei gruppi tematici e dei gruppi di processo. Apprendimento ed esercitazioni in relazione ai gruppi di processi (avvio, pianificazione, esecuzione, controllo e chiusura).
L’interazione fra processi (UNI ISO 21500)
Gruppi tematici: Integrazione, Stakeholder, Ambito, Risorse, Tempo, Costo, Rischio, Qualità, Approvvigionamenti, Comunicazione (UNI ISO 21500). Metodologie e tecniche di project management (metodo Earned Value avanzato, tecniche reticolari, valutazione di fattibilità, ecc.). Chiusura del progetto - chiusura di una fase o del progetto, raccolta delle lezioni apprese. Applicazione nell’ambito della PA- settore ospedaliero.


 QUINTO GIORNO


Conoscenze manageriali (cenni) e di comportamento.
La Norma UNI 11648:2016: i requisiti di abilità, conoscenza e competenza
Attività del Project Manager quale responsabile con specifiche competenze e poteri per la gestione della commessa.
In cosa consiste l’esame per divenire Project Manager certificato (elenco Accredia): prerequisiti, facilitazioni e mantenimento.
La Legge 4/2013 e la Normativa di riferimento. La certificazione secondo Accredia e le attestazioni riconosciute dagli Organismi di Certificazione (OdC) accreditati da Accredia. Perché conviene essere certificati come Project Manager ai sensi della Legge 4/2013 e la Norma UNI 11648:2016 (e UNI ISO 21500:2013) con l’inserimento nell’apposito elenco di Accredia.
Al fine dell’apprendimento, in tutte le giornate, saranno svolte adeguate esercitazioni.
Nella quinta giornata verrà svolta anche una simulazione dell’esame di certificazione per essere inseriti nell’apposito elenco dei Project Manager certificati di Accredia,con valenza internazionale. Saranno simulati in aula i contenuti dell’esame qui a latere