Legionella nelle Strutture Sanitarie
Contenere il rischio microbiologico ed epidemiologico e progettare impianti che prevengono la diffusione 11 Febbraio 12 Febbraio 2020, Milano

Programma

09.45 Registrazione partecipanti (solo 1° giorno)
10.00 Apertura lavori
11.30 Coffee break
13.00 Colazione di lavoro
17.00 Chiusura dei lavori
 

Prima giornata

10.00 – 17.00

Il problema Legionella: inquadramento microbiologico ed epidemiologico

  • Inquadramento microbiologico
  • Habitat e rapporti con altri batteri idrici, biofilm e ospiti protozoari
  • Modalità di diffusione in ambienti a rischio
  • Modalità di trasmissione e persone a rischio
  • Epidemiologia delle legionellosi
  • Rischi per i lavoratori

Linee Guida europee, nazionali e regionali

  • Come orientarsi tra le normative

WORKSHOP: Impostare e realizzare un piano di valutazione preventiva del rischio

  • Creazione del gruppo di lavoro
  • La struttura e i pazienti/degenti/ospiti
  • Descrizione delle fonti di esposizione a rischio contaminazione (acqua fredda, acqua calda, piscina, fontana, dispositivi biomedicali ecc.)
  • Torri di raffreddamento
  • Metodi classici e innovativi per la ricerca di legionella in campioni ambientali
  • Interpretazione dei risultati
  • Comunicazione del rischio e implicazioni medico-legali

Sistemi di contenimento del rischio
(una volta che le legionelle sono entrate nel sistema idrico)

  • Metodi di disinfezione: dosaggi ed efficienza
  • Metodi fisici di disinfezione: calore, filtrazione, raggi UV (vantaggi e svantaggi)
  • Metodi chimici di disinfezione: agenti ossidanti e metalli (vantaggi e svantaggi)
  • Metodi di bonifica e modalità di impiego
  • Scegliere i metodi di bonifica più appropriati a seconda della struttura
  • Possibili effetti collaterali associati all’uso di sostanze chimiche (fenomeni corrosivi, produzione di sostanze potenzialmente nocive)

Applicazioni pratiche in impianti reali

  • Esperienze in ospedali e altre strutture assistenziali di piccole, medie e grandi dimensioni
  • Risultati nel medio e lungo periodo della sorveglianza clinica e ambiente e delle misure di controllo messe in atto per prevenire le infezioni da Legionella


Paola Borella, Professore Ordinario di Igiene, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

Seconda giornata

10.00 – 13.00

Progettazione degli impianti per la prevenzione della Legionella

  • Impianti idrosanitari per la produzione dell’acqua calda e la distribuzione dell’acqua calda e fredda
    • Parametri di progetto
    • Sistemi di produzione dell’acqua calda
    • Dimensionamento delle reti di distribuzione
    • Scelta dei materiali
    • Sistemi per il flussaggio automatico e il monitoraggio
    • Installazione e collaudo
  • Impianti di climatizzazione
    • Unità di trattamento aria
    • Sistemi di umidificazione
    • Canali per la distribuzione dell’aria
    • Terminali ambiente
  • Torri di raffreddamento
  • Piscine, fontane, vasche idromassaggio

Gestione degli impianti

  • Procedure per il monitoraggio
  • Punti di campionamento
  • Gestione delle emergenze
  • Bonifica degli impianti
    •     Trattamento fisico
    •     Disinfezione termica
    •     Disinfezione chimica
  • Responsabilità legali

Luca Stefanutti, Head of Mechanical Engineering, Arcadis Italia

 

14.00 – 17.00

Presentazione e commento di un case study proveniente da una realtà ospedaliera in cui è stato recentemente implementato un piano di prevenzione e controllo dell’infezione da Legionella

  • Piano di prevenzione e controllo
  • Valutazione del rischio clinico e tecnico
    • Cosa viene valutato
    • Come viene valutato
  • Gestione del rischio
    • Azioni correttive
    • Attività manutentive
  • Monitoraggio del rischio
  • Comunicazione del rischio

Enrico Manfredi, Perito Industriale